Martyna Smith

SharkStardust, L' Arte ed il Carisma scaturiti dalla Tragedia

Poesie

Raccolta Poetica“Karkade’ e Candelabri Magici”/di Martyna Smith
Pensieri ed Aforismi scritti da Martyna Smith, per ulteriori racconti li trovate sul Blogspot Ufficiale di Martyna http://martynasharkstardust.blogspot.it e sul quotidiano online ItalyNews he le ha dedicato una sessione poetica. http://www.italynews.it/categoria/cultura/poesie-in-liberta/martyna-smith

teskiopipi teskiofermo

” Voragini “:
-”Mi nutro di acari. Vivo all’ombra delle vostre vite perfette. Mi dissolvo in solitudini inespresse fino al punto di intravedere voragini. Aspetto squarci di alba in valli di lacrime. ”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Realta’ e Sipario “:
-”Io sono un’ opera cinematografica osannata all estremo. Non sono una ragazza, sono sentimento, arte, disperazione..ma ki lo può sapere! Sono quella disciplina ke kiamano recitazione, ma ke di finto non ha niente. La studiano e non vi entrano dentro xkè x gli altri è finzione, x me è realtà.
La teatralità continua anke quando cala il sipario.
Le lacrime dovrebbero avere sapore di sale e fluido corporeo oppure di collirio??
Trovo un insulto ke non sappiano rappresentarmi al meglio.
Fanno morire la mia arte.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Pink Cotton Candy Room “:
-”Non sapevo se illudermi o se piangere canditi e mompariglia. Non mi ero mai sentita così sola come in questo istante lungo un’ eternità, la parete di zukkero filato sgretolato, mi possedeva, quel rosa confetto mi faceva gioire gli okki spenti. Non ero interessante, era interessante solo ciò ke mi circondava, ke mi vestiva e ke mi illuminava così da farmi credere ke io fossi un’opera d’arte. Ero fuori di me. Me ne ero già andata da un bel pezzo.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Spengere la Catastrofe “:bats
-”Mi hanno ridistrutta, frantumata su un tappeto di granito, lasciata in lacrime, resa K.O. e ora quella fitta al torace. Quell avvilimento, quella sensazione di motore umano ingolfato, quel gomitolo intricato di dolore, quel groviglio di alghe sporke in un mare di petrolio, il cuore ha assunto la forma di una mela marcia.In cunicoli senza uscita, cerco a tastoni l’interruttore x spengere la mia catastrofe.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” September Seventeen “ :teskio
-”Era il giorno 17 e non ero cosciente. Brillavo di luce non mia. Speravo fortemente in un apocalisse delle membra e dell’anima. Catturare un sorriso proprio in quel momento, prima della fine. Trascorrevo la mia esistenza pensando a come salvarmi. La fenice risorse in mille sfaccettature del diamante.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Ripetutamente, il gelo “:
-”01:17 AM: Amarvi è stata una lotta alla sopravvivenza. Fra allucinazioni, luci accecanti e poi tenebre. Uscirne è un miracolo. Ho sempre freddo e le ginokkia sbucciate. Hanno testato il vivere sulla mia pelle. Mi vedo escoriata in un letto di ospedale. Vorrei affacciarmi alla finestra. Sono una superstite malata cronica terminale. Ovunque io mi volti sono circondata da pareti bianke innevate come se fosse perennemente inverno. Ripetutamente il gelo.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Contemplazione del Carnefice “: jack
-“Xkè questa volta è un doppio dolore ke mi porta a scrivere. Lo realizzo e adesso vi parlo al singolare, dimmi xkè adesso mi trovo distesa sul gelido asfalto in questa estate afosa. Dimmi xkè mi hai fatto perdere coscienza. Apro gli okki e ho le unghie nere di catrame, ho tanti graffi ed i vestiti strappati..cosa mi hai fatto? Hai trascinato il mio corpo fino a questa radura, vero? il mio consenso non vale +. Ti contemplo e so già le tue intenzioni. Sotto di noi cè un dirupo. Non urlerò, ma non avvolgermi + nel filo spinato. Penso ke di umano tu non abbia un bel niente, ma già lo sai.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Bamboo “:
-” il Nemico è nelle vicinanze, si nasconde fra il Bamboo, talmente vicino ke è pure dentro di me. Lotta contro l’ altra mia parte. Ogni volta lasciano rovine, deserti e distruxione. Aleggiano nell’ aria del mio arido costato fino al successivo confronto, lasciando fitte, togliendo il respiro. L incubo ricorre e ci sono immersa come le lacrime immergono la mia cornea. ”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Similitudine “:
-”Tremori? Timori? Tumori? Amori? Umori? si, a terra, in un tutt’uno di similitudini e morte emozioni.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

/
” Bozza di scrittore “:
-”Sono sopravvissuta, ma vi svelo ke è stato sacrificante. Quando una cosa si rompe del tutto quanto può valer la pena accomodarla? Vorrei essere stata creata in serie, con lo stampo, e potermi sostituire. Sono la bozza di uno scrittore fatta di scarabokki e cancellature su errori. Sono io stessa una scrittrice ed io stessa l’errore. Al giorno d’oggi esiste ancora la tragicità? Ne sono il goffo esempio in persona. La vita mi ha frodata. E la vita è tutto, vi è rakkiuso anke l’universo con i suoi pianeti, devo conviverci.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Cielo stellato e Canapa “:
-”Loro sono maledetti….e al diavolo anke gli antidepressivi! Giaccio in strada su materassi rivestiti di canapa..dopo aver mandato tutto in rovina, il mio soffitto è di cielo stellato, nella mia incompletezza e solitudine mi trastullo con il fuoco, ma non mi curo dei passanti. Sai, le tenebre si nascondono nella luce ed io mi eclisso dalla realtà.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Trappola di Spine “: skullino
-”Mi abbandonò lì al ciglio della strada e se ne andò fra la nebbia. Non lo rividi mai più. Aspettai di dissolvermi pure io. Nulla mi sorrise più. Niente volli ricercare. Mi lasciai cullare dalla solitudine. Ciò ke voi definite “grande amore”. Guardatelo bene negli okki, è un assassino. Vi farà cadere nella sua trappola di spine.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Piranhas in Versilia “:
-”Nefasto, quel sadismo ke mi spinge nelle braccia del carnefice. Piranhas ke infestate le acque, sopraggiungete, finitemi fino a farmi perdere forma. La mia carne a brandelli ke sprofonda come avanzi di relitti, ke si dissolve in abissi così ke le acque si colorino di dolore, fino a riportarmi alle coste versiliesi ke mi partorirono.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Microchip Emozionale “:
-”Credevano volessi un uomo, di quelli in carne ed ossa, difficili da gestire, frivoli e ke cambiano a seconda del vento..io volevo un orsakkiotto, un robottino elettrocomandato con tutto quello ke serve x farmi stare bene, memorizzato nel suo microchip emozionale.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Inspiro Sdegno e Fiele “:bat1
-”Il boato ke precede i miei singhiozzi. Dolore ai polmoni, le mie ossa come cartongesso, davanti ai miei okki color cremisi, scorrono flashbacks e poi la sento, asfissia. Solo il fatto di aver davvero amato e fallito, me l’ha procurata. Rinnego il tuo cianuro. Oggi sopravvivo, solo grazie a respirazione artificiale, inspiro sdegno e fiele, non ossigeno.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Nomade nei meandri della mia ira “:
-”Nomade incespico nei meandri della mia ira, nel limbo sperduta, senza meta alcuna, erosa dal tempo non trovo appagamento con la furente rinnegazione di questa mia subumana dimensione. L’odio mi scava fra le vene, mi divora, la gelosia mi pervade, la mia inquietudine non avrà pace. Mai. Estirpa le mie speranze e avrai mestizia. Solo la vendetta da compiere mi assolverà, tornerò pura, candida. il mio incubo è ricorrente. ho già vissuto questa situazione. Ecco, si ripete si ripete di nuovo….. ”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” San Valentino “:
-”Non dimentico e mi rifiuto così di assimilare queste ultime ore di questa giornata rossa vermiglia pregna di baci, speranze, procreamento, tutto ciò a me lontano, inconciliabile!! Mi hanno augurato buona festività, privi della conoscenza, della giusta sensibilità e deferenza verso la mia situazione…Fingo di non comprendere e come un orso bruno ostile, mi volto sdegnato e me ne torno nella mia tana…voglio accovacciarmi e di colpo essere già a domani, quando tutto ciò ke oggi mi turba sarà terminato.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Me fra Ignoto, Indomito, Eccesso “:
-”I miei segreti, le tue certezze dichiarate. Materializzo in poesia i miei stati d’animo, trasfiguro i miei sentimenti, celando i perkè, dato ke il resto è inconfessabile, insensato, così astratto. Mi pento, ma x natura bizzarra ripeterei lo stesso. il mio senso di colpa è oggi il mio + grande egoismo velato da astio. L’interlocutore, leggendo fra le righe, si interpone fra me, l ignoto, l indomito e l eccesso.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012
” Piove ininterrottamente “:pioggia
-”Piove. Piove sempre. Piove ininterrottamente. Ma io amo la pioggia. è magica e tiene tutti alla larga. Le strade si svuotano, porta solitudine, freskezza, aria pura. Mi lava i pensieri, pulisce e cancella le mie lacrime salate con altrettante lacrime dolciastre cadute da quella nuvola di zukkero filato.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Arcobaleni austeri “:
-”Questi giocattoli senza vita, mi annoiano. Mi specchio nella lama del coltello, dove vi rimbalza la luce formando arcobaleni austeri inanimati.
Apro la bocca così x far entrare quale mosca strimizzita dal gelo, attirata dal mio vapore acqueo.
C’è aria di malinconia sul pontile.
Immergo i piedi nello stagno, aspetto l’arrivo della libellula imperiale portata dal vento, simbolo della mia consapevolezza e maturità.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Alla ricerca della Divinità incontaminata “:
-”Vi confido ke non ho mai trovato diamanti nel letame.
Fui strega zittella e bisbetica, apparivo quasi un’eretika dikiaratamente concessa. Mi ridussi in solitudine,
mi ci stabilii fino a piantarvici radici, xkè in qualcuno ho sempre cercato sia la bellezza esteriore ke quella interiore,
ma non esiste il connubio perfetto. La divinità in un corpo palpitante.
L’ ardua spedizione mi ha ridotta ad uno straccio.
Pretendo molto ed ottengo poco da quei comuni mortali, passeggeri impotenti dei vari secoli.”
font size=”2″>by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Il mio Dolore ha un senso “: pumpkinn
-”Il mio dolore ha un senso. Il mio dolore non sarà mai banale. Sono più elevata di ciò ke mi circonda. Innalzata ed innevata.
La mia vita è una gabbia stupenda ke ho attraversato con il pensiero.
Ho qualcos altro di differente, illeggibile, impronunciabile, imparagonabile ke gli altri nemmeno hanno idea di cosa sia.
Non indosso etikette di vestiti sulla pelle, il mio markio è una cicatrice sottopelle intramontabile.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Cantico della Vergogna “:
-”Vivo in limbi terreni. Renditene conto, Joshua, avevano premeditato il mio esilio. Sfoglio le pagine del mio diario, versetto 11 del Cantico della vergogna, dei diseredati, i poeti infausti come me soppiantati, x non avere decantato un falso, inesistente splendore.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012
” Trasformismo “: spider
-”Le piace recitare maskerarsi, camuffarsi, essere un’altra persona….ma poi queste persone ke interpreta diventano parte di se stessa e non si riconosce +. Questo è alla base del suo trasformismo artistico. Creare illusioni ke si mescolano con le verità. Inebriarsi e stordirsi.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Sabbia Vermiglia “:
“Continua a piovere sabbia vermiglia dalla mia finestra. Ogni cosa ke desideravo era incompatibile con me. Ho accumulato solo il peggio e ora devo liberarmene. Lo restituirò e forse tornerò candida.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” On My Skin-Sulla Mia Pelle “:
“Le vie della disperazione sono immense, si aprono sulla pelle, fra solki, dirupi e pendii scoscesi dei miei zigomi, promontori alternati a valli scavate dalle lacrime straripate a fiumi, tra residui di detriti ed impurità. Tundra e taiga di vegetazione si ergono fra i peli microscopici, foglie le ciglia, paglia e steppa i capelli, fra caverne di narici. Nella bocca del predatore, dove la saliva si colora di rosso.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Introspezione “:bat2
-”Dovrei leggere di più, rendere credibili i miei aforismi sull’ introspezione. Ho un po’ di amaro in bocca. Parliamo di fotografia..una forma d’ arte, dalla mia foto + naturale alla + trasgressiva io ci metto il cuore, ciò ke interpreto è un personaggio, spesso apparentemente l’ opposto di me, ma ke alla fine si fonde in modo impressionante con la mia personalità. Da quello + spensierato, romantico, avventuriero, tragico… xkè alla fine è impossibile non recitare una parte ed abissarsi almeno una volta in mondi a parte fatti di sole illusioni. X questo ho deciso di fare l’ attrice, così non sapranno mai se le mie lacrime sono reali o finte. Ki non ha mai pianto a dirotto x gioco fino al punto di crederci? Lo sfogo sta nell’ interpretazione ed i films + belli sono quelli mentali.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Attrice “:
-”Attrice di illusioni e finzioni in questo mondo di marionette reali, Poetessa dell’ ignoto. Aspetto il prossimo temporale x uscirmene sola, camminare fino alla radura abbandonata, esausta, struccata, in pigiama..Stanca e sporca mi rotolerò nel fango senza essere vista da te. Finalmente non dovrò apparire. io e Martyna Smith in contrapposizione. Spoglia e travestita.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Amore Platonico “:
-”è molto arrogante e sfrontato dikiararsi a qualcuno, è egoistico pretendere di essere ricambiati. Credo solo nell’amore allo stato puro ke risiede in me, di tipo platonico, infinito, astratto, non corrisposto. Mentre l’amore ke dipende dagli altri è malattia, vi renderà logorroici. Non voglio privarmi di dignità nè stare con qualcuno x abitudine. è sempre bene non aspettarsi niente dagli altri. Mi nutro della mia ostilità e convinzione portate all’estremo!!! E ovviamente in certi casi, del “fai da te manuale”.
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Drowning Illusions “:
“E come i grandi miti o eroi del passato, scomparirai…E ancor meno sapranno se c’eri. Percezioni svanite, membra esauste dondolano come petali appassiti. Tutto finisce, ti sfinisce, tutto tace. La felicità come una stella cometa, alle volte capita. Una manciata di sogni infranti può bastare?”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012
jackmoov

” L’Educazione e’ morta “:
“Sapete? In un primo momento mi e’ stato difficile crederci. L’ educazione e’ morta. Nemmeno rispondono alle mie domande, usano l’ indifferenza voluta e premeditata, la quale secondo me significa opposizione, un invito allo scontro, mi reputano meno di zero da non degnarmi di considerazione ed io marcisco scorbuticamente. Mi comporto di conseguenza a come vengo trattata! In un mondo malsano non potrei mai crescere sana. Si diventa stronzi, di conseguenza.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” My Mermaid At The End Of July “:
“Narrerò di un Dio bellissimo della mitologia moderna. X metà sirenetto, i suoi lunghi capelli come raggi di sole lambivano il mio volto in penombra, lasciava un alone ke profumava di fiori di hibiscus e nettare di karkadè, l’ acqua luccicando creava effetti di luce cromata sulla sua giovane pelle di pesca, camminò verso di me su petali di rosa e crisalidi, mi sorrise e fu un tuffo al cuore. Sentii il suo bacio entrare in circolo nei miei polmoni e percorrere le mie arterie e linfonodi. Creai stalagmiti sabbiose col pensiero. Come un miraggio sempre più sfocato, lui si volatilizzò nella brezza mattutina. Piansi salsedine.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Wings Winds “:
-”Wings Of Desolation, Winds Of Plague and Exasperation”, Ali della Desolazione, Venti di Piaga ed Esasperazione.
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012
” Fantasmi del Passato “:ghost
-”Dopo anni ritornano…x autoconvincersi nuovamente di essere fighi. Gli squallidi. I putridi. Gli approfittatori. Stessa routine, solito approccio. Se gli facevi skifo una volta, gliene rifarai una seconda. Non gli do opportunità…se le sono bruciate nei meandri del tempo. Fantasmi del Passato.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Taglio di Impurita’ “:
-”Decisi di dare un taglio ai miei capelli x liberarmi dalle impurità ke mi appesantivano… ma il mio era uno stato interiore immutabile. Peggiorai e caddi di nuovo. Ho sempre avuto la predisposizione a non saper evitare le buke, ma bensì a caderci dentro. Non ho tempo x seguire la frenetica, veloce, stupida vita degli altri, gestita da loro stessi fin troppo bene. Devo pensare a salvare la mia.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” BEVERLY HILLS First Class “:
“Vivremo nelle Hills di “Beverly Kills”, ci specchieremo nelle vetrine dei negozi, scivoleremo con i nostri skateboards sulle ringhiere, malediremo il passato, saliremo su ascensori di cristallo, vedendo i palazzi
dall alto, saremo barboni, figli dei fiori e senzatetto ke moriranno in una città di lusso. Saremo leggenda su putrido asfalto, a poki metri dalla Walk Of Fame.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

” Autunno “:
“Sensazioni. Inspiro aria ottombrina, il sole è tramontato in anticipo, l’oleandro e la lavanda vibrano in controluce, il cielo porpora, puntellato di nubi le quali assumono sagome impensabili. Amo l autunno. Colori ambrati di zucche e foglie secche mosse dal vento. Si accendono le luci della città.. l’arrivo della notte così austera.”
by Martyna Smith © COPYRIGHT 2012

Grazie a tutti per lattenzione e la lettura

cat

Share